PMS TORINO News News PMS TORINO La ZeroUno scivola al PalaBarbuto di Napoli
La ZeroUno scivola al PalaBarbuto di Napoli
23 Gen 2012
La ZeroUno PMS Torino esce sconfitta dal PalaBarbuto di Napoli al termine di una partita molto accesa, giocata in clima playoff, tra due squadre di primissima fascia che hanno deliziato il pubblico napoletano. Da censurare il clima di intimidazione di uno sparuto gruppo di facinorosi che ha accolto i torinesi all’arrivo al palasport partenopeo. In ogni caso la vittoria dei biancoblù è stata meritata e maturata nella terza frazione, meglio interpretata dalla squadra di coach Bartocci come dimostra il 28-15 dei 10 minuti di gioco disputati subito dopo la pausa lunga. 
Partenza al rallentatore per le due squadre, con i torinesi che sposano al meglio il piano tattico di coach Faina, fondato sulla difesa asfissiante su Musso, e i napoletani ispirati da Gatti: dopo 2 minuti di gioco il punteggio è ancora fermo sul 2-2.
Musso si accende e in pochi secondi piazza un parziale di 5-0 appesantito da un canestro di Rizzitiello, che costringe al timeout coach Faina sul 9-2 del 5’. Al rientro in campo è l’altro protagonista annunciato del match, Marco Portannese, a rispondere all’argentino con un controbreak di 7-0 coadiuvato da Tassinari per il 9-9 del 7’. Iannilli e Sabbatino per Napoli, Tassinari e Giusto per Torino mandano le due squadre al primo riposo sul 15-16 del 10’.
Le difese dominano anche la seconda frazione, come testimonia il parziale di 6-10 della frazione: Rotondo con tre punti e Sabbatino con una tripla sono i marcatori per la BPMed, Portannese, Masper, Parente e Conti riescono a mandare al riposo le due squadre sul 22-26 per la ZeroUno. Partita certamente non spettacolare, ma eccezionalmente intensa come solo i match di questo livello sanno essere.
La svolta arriva nella terza frazione: le penetrazioni dal perimetro bucano con continuità la difesa gialloblù, con conseguenti aiuti nel cuore dell’area per limitare le incursioni. Ne approfitta Napoli, che con due triple di Lenardon, una di Rizzitiello e una di Gatti si porta sul 34-33. Portannese, Fontecchio, Masper e Tassinari provano in tutti i modi a tenere a contatto i gialloblù, ma ancora Lenardon e uno strepitoso Gatti mettono le ali alla BPmed che chiude al 30’ con un incoraggiante 50-41.
L’ultima frazione inizia con Conti e Fontecchio che riavvicinano Torino, ma le numerose palle perse (saranno 29 a fine partita) tarpano le ali ai ragazzi di coach Faina, che non riescono a riavvicinarsi dopo essere arrivati sul 53-45 del 34’. Una tripla di Portannese riporta a -6 Torino, Gatti risponde da 2 e si entra negli ultimi 3 minuti con un canestro di Fontecchio per il 56-50. La ZeroUno, però, non riesce a trovare spazi nell’arcigna difesa partenopea, le palle perse limitano Parente e compagni, e Napoli può festeggiare una vittoria importante, ottenuta contro una diretta concorrente per la seconda piazza a livello nazionale. 
Ottima la prova di Daniele Parente, che nonostante abbia chiuso con 3 punti ha limitato alla grande il miglior realizzatore del campionato, Musso, che ha realizzato 5 punti nel periodo in cui il playmaker torinese era in panchina. Rimane il rammarico di non aver saputo rimanere a contatto nella terza frazione, confermando quanto visto a Trieste: non basta vincere tre periodi per portare a casa due punti. Una lezione che, si spera, i gialloblù abbiano appreso sulla loro pelle. 
BPMED NAPOLI-ZEROUNO PMS 58-50
(15-16, 22-26, 50-41)
NAPOLI: Sabbatino 5, Musso 5, Bastone ne, Gatti 17, Iannilli 4, Rotondo 4, Rizzitiello 10, D’Avino ne, Guastaferro 1, Lenardon 12. All. Bartocci.
TORINO: Parente 3, Tassinari 7, Conti 4, Fontecchio 9, Portannese 16, Masper 8, Defant, Giusto 3, Fiore ne, Giadini. All. Faina. Ass. Comazzi, Canella.
ARBITRI: Fabrizio Paglialunga e Andrea Longobucco.
Domenico Marchese